Castello di Gallipoli

Gallipoli (Le)

Il castello di Gallipoli, sorto sui resti di una precedente fortificazione bizantina, è circondato quasi completamente dal mare, tanto che in passato, per accedervi, era necessario passare un ponte levatoio in legno. Si affaccia direttamente sul Seno del Canneto, a controllo dell’antico porto.
La struttura risale al XIII-XIV secolo, ma ha subito notevoli modifiche fino al XVII secolo. Il primo impianto doveva essere quadrangolare. In età aragonese venne ricostruito dopo che nel 1484 i Veneziani avevano assediato ed espugnato la città.

Gli aragonesi costruirono un recinto a pianta poligonale fortificato agli angoli da torri cilindriche. I lavori furono svolti su disegno dell’architetto senese Francesco di Giorgio Martini. Il castello assunse una forma quadrangolare rafforzata ai vertici da quattro torrioni, di cui uno poligonale, e, sull’asse est-ovest, dal Rivellino, aggiunto nel 1522, torrione che è staccato dalla cinta muraria e decisamente più basso e con base più larga delle altre. Nella seconda metà del XIX secolo fu riempito il fossato sul lato che guarda la città. L’interno ha grandi sale con volte a botte e a crociera, vari cunicoli e camminamenti. Nel 1543 , in età vice-reale spagnola, venne aggiunto il bastione poligonale a sud-est con all’interno la sala ennagonale.

 

Dove si trova

Castello di Gallipoli





Contattaci

Compila il form con i tuoi dati e inviaci la richiesta. Risponderemo il prima possibile.


Nelle vicinanze