Castello di Otranto

Otranto (Le)

Il Castello Aragonese fu costruito sotto Ferdinando d’Aragona tra il 1485 e il 1498, dopo la liberazione di Otranto dai Turchi sui resti di una più antica fortificazione, e venne rafforzato durante il periodo spagnolo. Il Castello è posto nell’angolo sud – ovest della città. Ha una struttura trapezoidale con tre torri circolari poste a tre degli angoli, mentre dal quarto angolo si stacca uno spuntone a forma di lancia, realizzato dall’architetto Tiburzo Spannocchi alla metà del 1500. Il quinto angolo non presenta torri. Con i lavori di rimodernamento eseguiti verso il 1574 si sono conservate le tre torri circolari rivolte verso la terra ferma. Intorno al Castello gira un ampio e profondo fossato.

L’interno della torre di Sud-Ovest, suddivisa in tre piani, è caratterizzato dalla presenza di tre ambienti costruiti con volte a calotta conosciute come “sale dell’eco”.
Sull’ingresso al castello è posto lo stemma di Carlo V e quello del vicerè don Pedro da Toledo; sulla parte alta della torre posta a destra dell’ingresso si trova invece lo stemma di Pietro Giron, vicerè di Napoli dal 1581 al 1586. Varcato il portone d’ingresso, attraverso un androne in cui è visibile un’apertura trasversale dalla quale veniva calata la grata di ferro di chiusura del ponte levatoio, ci si immette nel cortile centrale dove si trova una scala che conduce ai piani superiori; sempre sul cortile si affaccia una cappella il cui ingresso è sormontato da un’epigrafe del 1707 che fa riferimento al castellano dell’epoca. Le sale inferiori alla piazzetta sono ricche di scorciatoie, sotterranei e vie di fuga.

 

Dove si trova

Castello di Otranto





Contattaci

Compila il form con i tuoi dati e inviaci la richiesta. Risponderemo il prima possibile.


Nelle vicinanze