Villa La Meridiana

Santa Maria di Leuca (Le)

Villa La Meridiana è una raffinata dimora di charme del 1874, dall’inconfondibile facciata a strisce giallo ocra e rosso pompeiano incendiata in estate da cascate di bouganvilee, a due passi dal mare.

Dispone di un appartamento (dedicato al tenore di grazia leccese Tito Schipa) che si affaccia sul giardino privato (con letto a baldacchino e volte a stella, un soggiorno con divani in ferro battuto e un salottino per chi vuole leggere un libro della piccola biblioteca) e di quattro camere al piano padronale (ognuna dedicata a un letterato salentino: Girolamo Comi, Giulio Cesare Vanini, Vittorio Bodini, Luigi Corvaglia) che si aprono su un salone esagonale: sono tutte diverse una dall’altra per arredi, hanno soffitti a stella e si affacciano su una terrazza circolare che guarda il mare. Qua e là qualche pezzo di modernariato.

Al piano padronale si trovano le splendide quattro Camere Matrimoniali e i saloni dagli splendidi mosaici pavimentali (dove scambiare due chiacchiere con gli altri ospiti della casa) che riproducono varietà di frutti salentini (alcuni ormai in via di estinzione): dai fichi alla melograna, dalla nespola all”uva pizzutella”.

Una dotazione con tutti i migliori comforts (riscaldamento e aria condizionata con controllo termostatico, telefono diretto, Internet wi-fi, piccola tisaneria, biblioteca) permette di ritrovare in un ambiente caldo e accogliente le comodità di una elegante camera d’albergo, con, in aggiunta, la privacy e la libertà offerte da un soggiorno che si libera dei rituali della vita d’hotel e ne conserva solo la comodità: dalla pulizia giornaliera alla prima colazione servita nell’orario che si preferisce.

La prima colazione viene servita nel circolare “Salone dei Mosaici”, con vista sul mare, utilizzando le porcellane di famiglia con il bordo in oro zecchino. Le marmellate sono fatte in casa e provengono dai frutteti di famiglia: arance amare, mele cotogne, pere, uva nera, pesche, albicocche, pompelmi, mandarini, fichi al profumo di mandorle, sono solo alcune delle specialità che potrete gustare con il pane di grano cotto nel forno a legna, che profuma d’ulivo, o trasformate in fragranti crostate. Come sottofondo, la splendida voce del tenore Tito Schipa. In alternativa, la prima colazione potrà essere servita sulla terrazza vista mare dell’adiacente Hotel Terminal

Nella biblioteca, un televisore LCD, un PC con collegamento a Internet, una libreria con scaffale dedicato ai letterati salentini cui sono intitolate le camere.

Villa La Meridiana non ha ristorante, ma si può prenotare un tavolo al ristorante dell’adiacente Hotel Terminal dove va in scena il meglio della gastronomia salentina. In alternativa, il pranzo o la cena potranno essere serviti direttamente in villa, previa prenotazione, scegliendo tra i piatti giornalmente proposti dallo Chef dell’Hotel Terminal, molti dei quali a km 0.

Attorno, il giardino ottocentesco con buganvillee e rose, caprifogli e gelsomini e l’abbeveratoio per gli uccelli che sorvolavano e sorvolano anche oggi Santa Maria di Leuca nel periodo delle migrazioni. In cima alla casa, una lanterna-belvedere, una sorta di piccolo “pensatoio” da cui è possibile godere di una vista a 360° su Santa Maria di Leuca, tra i gabbiani, a due passi dal cielo.

A disposizione degli ospiti anche la spiaggia privata e la piscina dell’Hotel Terminal. La spiaggia (attrezzata con sdraio, lettini e tenda parasole) si trova proprio di fronte alla villa, al di là del lungomare: la sorveglia un’antica “bagnarola”, una sorta di spogliatoio (negli gli stessi colori della villa) che comunica direttamente con il mare e che veniva utilizzato dalle signore della casa per indossare il costume da bagno ed entrare in acqua al riparo da sguardi indiscreti. Una piccola colombaia nei colori giallo ocra e rosso pompeiano della villa fa invece da sfondo alla piscina, contornata da eclettiche ville “fin de siècle”.

Shopping di qualità a due passi, nelle antiche scuderie della villa, dove fare acquisti golosi, prodotti del territorio selezionati da “La Dispensa di Caroli”: dal liquore di fico d’India al rosolio di rose, dal paté di olive ai “pampasciuni”, dalle confetture di pere e di fichi ai pomodori secchi, senza dimenticare i vini e l’olio extra vergine di oliva con spremitura a freddo.

E’ assolutamente imperdibile una gita in barca alle grotte di Santa Maria di Leuca, con sosta per un bagno nelle acqua cristalline di Ionio o Adriatico, mentre istruttori PADI accompagneranno alla scoperta dei siti di immersione più ricchi e spettacolari. Dal menu delle escursioni, invece, si potranno prenotare i tour classici (Lecce, Gallipoli, Otranto) o quelli meno noti ma altrettanto suggestivi (il barocco di provincia di Galatone e Nardò, Galatina e la cattedrale di Santa Caterina di Alessandria con il ciclo di affreschi di scuola giottesca recentemente restaurati, i laboratori artigianali del Capo di Leuca), potendo contare anche su un servizio guida personalizzato, in italiano o in lingua.

Insomma, un buenretiro che incanta, il cui il lusso sta nell’essere in pochi. Per una vacanza in controtendenza, perché Villa La Meridiana non ha la TV in camera (per staccare veramente da tutto e da tutti….), non ha la spa, non ostenta arredi minimal-chic, né antiquariato di alta epoca. Nelle stanze, nei saloni, si avverte il passaggio delle persone che si sono avvicendate nella casa, e di quella casa anche l’ospite di passaggio si sente parte.

 

Dove si trova

0833 758242

Contattaci

Compila il form con i tuoi dati e inviaci la richiesta. Risponderemo il prima possibile.


Nelle vicinanze